Laus Kinetic | Centro di rieducazione motoria

come accelerare il metabolismo in 4 semplici mosse

Vota questo articolo
(11 Voti)

Innanzitutto una precisazione: per metabolismo si intende l'insieme dei processi biochimici ed energetici che si svolgono nel nostro organismo che comprendono reazioni di sintesi (anabolismo) e distruzione (catabolismo).

I processi di trasformazione che consentono di "bruciare" quello che introduciamo nel corpo con la dieta dipendono principalmente da 3 fattori:

1. metabolismo basale

2. azione termogenica degli alimenti

3. dispendio energetico nel corso dell'attività fisica e del successivo periodo di recupero.

E' su queste componenti che bisogna agire se si vogliono evitare accumuli di grasso.

Il metabolismo basale rappresenta il livello minimo di dispendio energetico necessario necessario a mentenere le funzioni vitali e lo stato di veglia. Molto spesso si sente dire che dopo gli "anta" il metabolismo diminuisce (un po' per voler giustificare un aumento della massa grassa). In realtà, come dimostrano alcuni studi, questa affermazione è vera solo in parte, o per lo meno non è tale da giustificare il cambiamento così repentino nella composizione corporea che spesso avviene in molti soggetti.

Quindi cosa succede in realtà , superata la giovane età?

Frequentemente avvengono delle modificazioni radicali nello stile di vita che provocano una netta diminuzione del dispendio energetico giornaliero complessivo!

La prima mossa da fare sarà quindi semplicemente di incrementare il dispendio energetico giornaliero aumentando l'attività fisica!

Per fare ciò non è necessario mettere in atto chissà quali stravolgimenti nello stile di vita, ma basta avere dei piccoli accorgimenti per muoversi un po' di più: utilizzare più spesso le scale anzichè l'ascensore, non usare la macchina per i piccoli spostamenti ma prediligere le camminate o usare la bicicletta., usare la scopa anzichè l'aspirapolvere, quando si è seduti alla scrivania in ufficio fare qualche esercizio di contrazione della muscolatura posturale o, anche in casa, fare qualche esercizio come questi (clicca qui).

Come accennato, un'altra delle componenti che vanno ad incidere sul metabolismo è l'azione termogenica degli alimenti: anche la digestione ed il relativo assorbimento dei cibi comporta un consumo energetico. Da qui, come seconda mossa, il consiglio di consumare più pasti durante la giornata (ovviemente senza strafogarsi ma effettuando i 3 pasti principali intervallati da 2 spuntini a metà mattina e metà pomeriggio). A questo proposito parleremo più dettagliatamente in un prossimo articolo.

Da evitare assolutamente spuntini notturni in quanto in quella fase il metabolismo risulta rallentato!

Una piccola postilla relativa ai pasti ci porta diretti alla terza mossa: prediligere pasti proteici in quanto l'effetto termogenico è più elevato e l'assunzione di proteine permette un buon mantenimento della massa magra (muscolare).

Tornando al metabolismo basale si è visto come questo sia strettamente correlato alla percentuale di massa grassa e massa magra: elevate percentuali di massa magra favoriscono un metabolismo basale maggiore! ed eccoci quindi arrivati alla quarta mossa (quella che ci vede più coinvolti): fondamentale lavorare sul tono muscolare con esercizi di potenziamento (per la donne, a questo proposito date un occhio qui!) senza dimenticare un paio di sessioni cardio alla settimana! 

Continuate a scriverci per avere consigli su allenamento, osteopatia e tutto quello che riguarda il nostro lavoro!

Davide - Personal Trainer Laus Kinetic

 

 

Contatti

  1. A cosa sei interessato?(*)
    Scegli a cosa sei interessato, grazie.
  2. Nome e Cognome(*)
    Inserisci il tuo Nome e Cognome, grazie.
  3. Telefono(*)
    Inserisci il tuo numero di telefono, grazie.
  4. Email(*)
    Inserisci la tua email, grazie.
  5. Messaggio
    Input non valido
  6. (*)
    Devi accettare il trattamento dei dati personali, grazie.