Mercoledì, 09 Marzo 2016 11:54

perchè non devo sottovalutare un problema viscerale quando ho il mal di schiena

Scritto da
Vota questo articolo
(10 Voti)

Sicuramente molti di voi soffrono di "mal di schiena" , pochi però hanno mai pensato di incolpare il cattivo funzionamento di un organo.

Se escludessimo i traumi diretti, il sovraccarico funzionale, la degenerazione articolare (come l'artrosi), molto spesso la causa del mal di schiena, origina dai visceri.

"Ma cosa mette in relazione visceri e vertebre?"

Il centro direttivo del SISTEMA NERVOSO AUTONOMO (simpatico e parasimpatico) è' organizzato in gangli lungo tutta la colonna vertebrale. Dai gangli si diramano fibre nervose che innervano organi, vasi e ghiandole, regolandone varie funzioni, come la peristalsi intestinale.

Se il livello vertebrale in questione fosse in disfunzione, potrebbe alterare la qualità dell'impulso nervoso trasmesso all'organo.

Facciamo qualche esempio per semplificare:

1) Un disturbo del colon (coliti, diverticoliti, stipsi, cattiva alimentazione , ecc) può ripercuotersi sul tratto dorsale compreso tra la 6 e la 12 vertebra dorsale;

2)Un disturbo dei reni ( ptosi, infiammazioni ecc) può ripercuotersi sul tratto dorso lombare compreso tra la 10 dorsale e la 1 lombare;

3) un disturbo del fegato come la statosi ( fegato grasso), può' influire sul tratto dorsale compreso tra la 7 e la 10 dorsale;

4) un disturbo dello stomaco ( gastrite, reflusso, ecc) può' interessare il tratto dorsale compreso tra la 5 e la l'8 vertebra;

5)un disturbo dell'utero ( cicli irregolari, dolori mestruali ecc) possono riflettersi sul tratto vertebrale compreso tra la 10 dorsale e la 1 lombare.

"Lo sapevi che..."

Lo stomaco e il fegato , per la loro collocazione, subiscono un'influenza diretta da parte del diaframma. La sua eccessiva pressione, può limitarne meccanicamente l'espansione e la mobilità , prolungandone i tempi di svuotamento e limitandone la funzione. La conseguenza potrebbe essere un senso di gonfiore e pesantezza associata ad acidità.

"Lo sapevi che .."

 Le cicatrici provocate da un intervento chirurgico addominale ( isterectomia, taglio cesareo, appendicite, asportazione della colecisti ecc), creano forti limitazioni di scorrimento tra i vari strati di tessuto che si interpongono tra l' organo e la cute. Questo crea fissità dell'organo coinvolto e delle strutture limitrofe, con importanti ripercussioni sulla colonna.

"Cosa può fare l'osteopata??"

mettere in relazione la disfunzione organica con quella strutturale, ripristinare la corretta mobilità vertebrale e la motilità dell'organo, trattando il tessuto che lo circonda e liberandolo da tensioni fasciali. Attraverso la manipolazione, è' possibile migliorare la vascolarizzazione, il drenaggio, e l'ossigenazione del tessuto con lo scopo di ripristinare la funzione del organo e interrompere la facilitazione neurologica che causa il dolore.

Se vuoi saperne di più o vuoi una consulenza gratuita, chiamaci allo 0371.416392 o manda una mail tramite il form qui a fianco. I nostri Osteopati sono a tua disposizione!

Cristiana - Osteopata Laus Kinetic

Se ti è piaciuto questo contenuto condividilo sui social con i tuoi amici

Laus Kinetic S.n.c.
Sede legale: Via Paolo Gorini, 37 - 26900 Lodi (LO)
C.F./P.IVA: 05373620961
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito creato da: Masterwebagency.com

Restiamo in Contatto

Il centro Laus Kinetic si trova in:

IVia Guido Rossa, 17
26900 Lodi (LO)

T0371416392