Laus Kinetic | Centro di rieducazione motoria

Perchè l'infiammazione non è il problema

Vota questo articolo
(12 Voti)

Quante volte abbiamo sentito dire o abbiamo detto a noi stessi: “mi si è infiammata una spalla, cosa posso fare per farla passare?”,

oppure “mi è venuta qualche linea di febbre, devo prendere qualcosa per abbassarla”? ma siamo così sicuri che sia davvero la cosa giusta cercare di eliminare lo stato infiammatorio, sotto qualsiasi forma si presenti?

Per fare chiarezza è importante, innanzitutto, comprendere cosa sia effettivamente l’infiammazione, sotto quali forme si può presentare e per quale motivo venga prodotta.

Per infiammazione intendiamo tutti quei processi messi in atto dal nostro organismo per far fronte ad agenti fisici, biologici o chimici dannosi e per permettere la riparazione dei tessuti. È, quindi, un meccanismo di difesa che il nostro corpo possiede e che gli permette di ripararsi e rigenerarsi.

Nel tessuto danneggiato avviene vasodilatazione che permette al sangue di affluire in più alta concentrazione, portare sostanze nutritive ed eliminare le sostanze di scarto (da qui l’edema e il gonfiore spesso evidenti).

Questa sequenza dinamica di eventi comporta, però, una sintomatologia, di solito alquanto spiacevole, come gonfiore, dolore o febbre, e allora tra noi pensiamo “ora mi prendo un bel farmaco che mi faccia passare tutto”.

Se, però, vi siete ora convinti di quanto scritto sopra, sicuramente vi sarà sorta spontaneamente una domanda: “ma allora perché prendo un farmaco quando ho un’infiammazione?”; la risposta è semplice: con il farmaco (antiinfiammatorio o antipiretico) diminuisco la risposta immunitaria e lo stato infiammatorio e quindi diminuisco il dolore. Una banale guerra contro il dolore quindi, che non è altro che il segnale che il nostro corpo ci sta dando per dirci che qualcosa non va al meglio.

Sicuramente , quindi, sentirò meno dolore, ma il tessuto danneggiato impiegherà più tempo a ripararsi con il rischio che possa non avvenire al meglio.

Non pretendo che siate ora pienamente convinti di quanto scritto, ma se già un dubbio su quanto effettivamente il farmaco vi dia una mano a guarire nei casi di infiammazione vi è sorto, è già un ottimo inizio. Dal dubbio verranno delle riflessioni e magari troverete altre conferme.

Ho lasciato volutamente la febbre per un discorso a parte. Se, effettivamente, l’innalzamento della temperatura corporea, nei casi più semplici di influenza (per i casi più seri e complessi rimando a delle letture più specifiche e dettagliate), è la risposta che il nostro organismo mette in atto per difendersi da un agente patogeno esterno (virus) e nello specifico per non permettere la sua replicazione, sarà davvero utile assumere un antipiretico?a voi i successivi pensieri…      

Se volete saperne di più o per una consulenza gratuita chiamaci al numero 0371.416392 o scrivici tramite il form qui a fianco. Alla prossima!

Matteo - Osteopata e Personal Trainer Laus Kinetic

Contatti

  1. A cosa sei interessato?(*)
    Scegli a cosa sei interessato, grazie.
  2. Nome e Cognome(*)
    Inserisci il tuo Nome e Cognome, grazie.
  3. Telefono(*)
    Inserisci il tuo numero di telefono, grazie.
  4. Email(*)
    Inserisci la tua email, grazie.
  5. Messaggio
    Input non valido
  6. (*)
    Devi accettare il trattamento dei dati personali, grazie.