Laus Kinetic | Centro di rieducazione motoria

RUNNING: COME SCEGLIERE LE SCARPE GIUSTE

Vota questo articolo
(8 Voti)

La stagione estiva è alle porte, appesantiti dalle fatiche culinarie invernali, spesso convinti che sia un buon modo di smaltire gli eccessi, si entra a far parte della grande famiglia dei “runners”.

 

Uno dei fattori che i neofiti spesso non considerano come di fondamentale importanza è rappresentato dalle calzature. Il classico vecchio paio di scarpe ginniche, ormai consumate rappresenta per la stragrande maggioranza un punto di partenza classico per l’inizio dell’attività. Nulla di più sbagliato.

Prendiamo come esempio un bolide di formula 1, per rendere al massimo deve essere equipaggiato con delle coperture performanti e adatte a trasferire tutta la potenza del motore sull’asfalto, qualcuno potrebbe obiettare sostenendo che il paragone è forzato, tuttavia la cinetica della corsa di un novello corridore presenta certamente delle lacune posturali consistenti che rendono necessaria una attrezzatura adeguata.

Legare la scelta al colore preferito, piuttosto che alla forma della scarpa può risultare pericoloso e frustrante e causa della sospensione dell’attività.

Infiammazioni, micro traumi e distorsioni sono episodi legati alla scelta di uno strumento non idoneo e possono portare a patologie più serie e alla cronicizazione del problema.

Statistiche alla mano in Italia su 10 scarpe da running si vendono solo 3 scarpe antipronazione (impediscono al soggetto di caricare solo la parte interna del piede/comportamento molto diffuso). In Europa la media è raddoppiata.

Questo fenomeno testimonia come nonostante delle misure antropometriche sostanzialmente simili tra l’Italia e il resto del continente, la scelta della calzatura spesso è determinata dal prezzo, se più alto inteso come maggior qualità anziché basso in funzione di un apparente risparmio, del peso (leggerezza) e dalla forma e colore di cui abbiamo già parlato.

Altro fattore interessante, nonostante il nostro paese sia considerato tra quelli con i problemi di sovrappeso più gravosi, le scarpe da running più vendute non sono quelle con pianta standard e contour (appoggio più largo e confortevole) ma quelle con pianta stretta.

State attenti e fatevi consigliare da una persona esperta, che conosce il vostro corpo.

Anche se voi non vi considerate una formula 1 fidatevi del fatto la vostra salute dipende oltre che dal carico al quale sottoponete il vostro motore (DEVE ESSERE GRADUALE)

dall’attenzione e la cura degli strumenti che utilizzate. Buona scelta e buon gran premio, scusate buona corsa.

Se avete dubbi, domande o desiderate altre informazioni non esitate a contattarci tramite il form qui a fianco!

#MUOVITI!

Marco - Personal Trainer Cremona Kinetic

P.S.: siete appassionati di running? leggi anche qui:

http://www.lauskinetic.it/blog/item/170-come-prepararsi-al-meglio-per-la-corsa.html

http://www.lauskinetic.it/blog/item/148-perch%C3%A8-con-la-corsa-non-combatti-la-cellulite.html

http://www.lauskinetic.it/blog/item/185-perch%C3%A8-allenarsi-con-il-cardiofrequenzimetro.html

 

Contatti

  1. A cosa sei interessato?(*)
    Scegli a cosa sei interessato, grazie.
  2. Nome e Cognome(*)
    Inserisci il tuo Nome e Cognome, grazie.
  3. Telefono(*)
    Inserisci il tuo numero di telefono, grazie.
  4. Email(*)
    Inserisci la tua email, grazie.
  5. Messaggio
    Input non valido
  6. (*)
    Devi accettare il trattamento dei dati personali, grazie.