Laus Kinetic | Centro di rieducazione motoria

circuit training: cosa c'è da sapere

Vota questo articolo
(21 Voti)

Negli ultimi anni, si trovano spesso su internet e sui social network video tutorial e articoli relativi a una  delle tante metodiche di allenamento esistenti: il circuit training, ovvero l’allenamento a circuito o a stazioni, il quale ha riscontrato un forte interesse da parte di chi lo pratica.

Ma cos’è? In cosa consiste?

Questa tipologia di allenamento, che nasce in Inghilterra negli anni 50’ grazie all’intuizione di due professori di educazione fisica dell’Università di Leeds, consiste in un percorso (circuito) composto da diverse stazioni di esercizi. Vanta l’applicazione nella preparazione fisica generale di tutte le attività sportive ed è particolarmente apprezzata anche da molti atleti.

Ogni stazione, corrisponde ad un esercizio che viene svolto a ripetizioni, in un determinato tempo, ad una certa velocità o intensità. L’intero circuito sarà ripetuto per una serie di volte in base al carico di lavoro prestabilito.

Si parla quindi di un allenamento molto dinamico, che non prevede riposo tra le varie stazioni, se non quello per cambiare esercizio, e che può passare da un distretto muscolare all’altro, svolto a corpo libero o con piccoli attrezzi. In questo modo si dà vita ad un allenamento total body divertente e stimolante.

Ma a chi viene proposto quest’allenamento? Ci sono controindicazioni?

La risposta è che non è indicato ad una specifica categoria di atleti, o agli uomini piuttosto che alle donne, ma possono sperimentarlo TUTTI.

Si, proprio così! Questo allenamento può essere svolto da tutti, atleti professionisti, ma anche da persone che si avvicinano da neofiti  all’attività fisica. Può essere adattato a ogni livello e soprattutto per ogni obiettivo: dallo sviluppo della forza a quello della resistenza, dal lavoro di tonificazione a quello di dimagrimento.

Quanto detto, ovviamente, dipende dalla scelta degli esercizi e dalla loro difficoltà, dal numero delle ripetizioni e dalle serie da svolgere.

Per avere dei buoni risultati, il mio consiglio è quello di organizzarlo in 6/10 stazioni scegliendo gli esercizi in base al proprio livello d’allenamento, partendo da quelli più semplici e aumentando gradualmente la difficoltà. Il tutto sarà ripetuto per 2-3 volte e con una frequenza di almeno tre volte a settimana.

Se invece non hai idea di come organizzarlo o non ti senti sicuro di quello che fai, affidati a professionisti del settore!

Se hai dubbi, domande o vuoi un allenamento mirato non esitare a contattarci tramite il form qui a fianco.

Rosanna – Personal Trainer Parma Kinetic

Contatti

  1. A cosa sei interessato?(*)
    Scegli a cosa sei interessato, grazie.
  2. Nome e Cognome(*)
    Inserisci il tuo Nome e Cognome, grazie.
  3. Telefono(*)
    Inserisci il tuo numero di telefono, grazie.
  4. Email(*)
    Inserisci la tua email, grazie.
  5. Messaggio
    Input non valido
  6. (*)
    Devi accettare il trattamento dei dati personali, grazie.